martedì, gennaio 09, 2007

Grinderman

Sinceramente non mi sono mai strappato i capelli per Nick Cave. Sarà che la mia tenera età mi ha indotto a conoscerlo attraverso le sue ultime produzioni, dischi che mediamente mi hanno annoiato all'istante, ma non ho mai approfondito troppo il suo passato e i fasti dei Birthday Party. Questo nuovo progetto però, a nome Grinderman, penso mi farà cambiare idea. Ne sono totalmente stregato.
Il disco (omonimo) uscirà sugli scaffali a marzo o aprile, ma i più cavillosi non faranno molta fatica a scovarlo tra i meandri della rete.

Grinderman "No Pussy Blues"
Grinderman "Love Bomb"

(thanks to medication)

Etichette: ,

4 Comments:

Blogger Maurizio said...

Eh eh :) Prima di ricoglionire totalmente, una cosa che mi piacerebbe fare è andare ad un concerto di Nick Cave, che , a detta di mio fratello che c'è stato, è un vero evento !
Tommy ero a MI martedì e mercoledì...quindi purtroppo niente fresh air ... :( Però l'anno è appena iniziato... vedrai che da qualche parte ci si becca ... per il podcast ... ci sto lavorando :) MAU

11:36 PM  
Blogger Maurizio said...

A proposito di Podcast ... scusa se ti "spammo" i commenti :P che tipo di Hardware usi per registrare ? cosa mi consigli di procurarmi per non impazzire ? GRAZIE 1000 !

Ciao

Mau

11:17 AM  
Blogger Fabrizio said...

Non mi ci strappo i capelli, ma è uno degli artisti che preferisco e anche gli ultimi lavori mi sono piaciuti quasi tutti (No more ...su ttti), ma sono gusti ;)
Grinderman lo inizio ad ascoltare ora, pare più energico...poi valuterò
(per ora vedo che la mia tracking list è deiversa da quella ufficiale...misteri dela rete...)
Buona giornata
Fabrizio

4:43 PM  
Blogger emilio said...

probabilmente quando i vostri capelli saranno caduti in modo naturale rimpiangerete di non esserveli strappati oggi per questo disco!riesce a distruggere con sua ruvidezza trent'anni di onorata ricerca sonora per poi ricompattarla con un perfetto equilibrio melodico!ancora una volta nuovo,ancora una volta perfetto!!

4:18 AM  

Posta un commento

<< Home